PAGANESE-ISCHIA 4-0

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Nella foto, il rigore del quattro a zero realizzato da Girardi

No, non c’è alcun errore o refuso di stampa: la Paganese ha proprio vinto per quattro reti a zero. Quattro reti in una sola volta, tante quante segnate in undici gare di campionato; dalla vittoriosa partita con il Catanzaro dello scorso dicembre alla sconfitta di Melfi. Quattro gol in una sola volta – merce rara per il palato della tifoseria paganese – ed una discreta partita, a dire il vero, contro un’Ischia che non ha mai tirato in porta per tutta la durata della gara ed è sembrata una delle squadre più modeste viste al “Marcello Torre”.
La Paganese è partita subito forte dimostrando di aver superato il periodo critico che l’aveva attanagliata nelle ultime gare; la squadra ha mostrato subito il piglio giusto, forte di un’inquadratura che non è sembrata affatto di emergenza e che ha presentato due novità importanti: Perna al centro della difesa e Vinci a sostegno del centrocampo.
Entrambe le novità hanno dato pienamente ragione a Sottil. Cominciamo con Perna. Il calciatore ha dato nuovo vigore al reparto difensivo e si è districato molto bene – soprattutto nel gioco aereo – ogni qualvolta la squadra ha dovuto far ricorso al suo mestiere; alla fine è risultato una delle note più liete della giornata. Anche Vinci, nell’insolito ruolo di centrocampista aggiunto, ha dato il suo concreto apporto al reparto centrale della squadra ed ha anche segnato il gol del due a zero con un rasoterra ad incrociare che ha sorpreso letteralmente il portiere Mennella, ex di turno.
Con l’aggiunta di Vinci al fianco di Bergamini e Malaccari, il centrocampo è parso ben guarnito anche perché spesso e volentieri Deli si è inserito fra le linee riuscendo a svolgere altrettanto bene sia la fase di rilancio che quella di suggerimento ai due attaccanti oggi schierati, vale a dire Girardi e Aurelio.
Una nota particolare la merita proprio Deli. Fin che il fiato lo ha sorretto, è stato uno dei più lucidi ed incisivi denotando quella classe che nessuno gli aveva mai disconosciuta ma che è stata inespressa per lungo tempo a causa di infortuni a catena. Sottil oggi ha ritrovato un punto di forza della squadra proprio in Deli che va segnalato come uno dei più brillanti ed in forma della compagine azzurro stellata
Ma a dire il vero, tutta la squadra ha risposto alle sollecitazioni che in settimana sono venute sia da parte dei tifosi, sia da parte del tecnico Sottil e della società.
Con tre punti in più in classifica e con l’iniezione di fiducia che è venuta proprio dalla vittoria di oggi si può guardare con fiducia alle prossime partite.
Intanto la partita con il Barletta è già alle porte. Si gioca domenica prossima in trasferta alle ore 18.
Purtroppo mancherà Tartaglia che sarà appiedato per somma di ammonizioni; per questo Sottil dovrà ridisegnare la difesa in considerazione anche dell’infortunio di gioco patito dal bravo Bolzan.

L’appuntamento con la rubrica: Così è, anche se non vi pare è fissato per lunedì prossimo su https://paganesegraffiti.wordpress.com/

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...